L'Artista

Adriana Giorda, nata a Racconigi (Cuneo) nel 1945, si è formata alla Scuola d'Arte di Castellamonte (TO) e al Liceo Artistico di Torino. Vive e lavora a Torino, Bordighera (IM) e Gardone Riviera (BS).

Olio, carboncino, litografia, china/tempera sono le tecniche con cui si esprime da sempre; di più recente introduzione sono il pastello e l'acquaforte.
Attraverso quasi 40 anni di carriera è rimasta fedele alla sua poetica, che guarda all'Ottocento e pone al centro il tema della persona, in una riflessione che trae spunto da situazioni in cui la figura umana può essere colta in tutta la sua plasticità, come la danza. Suoi soggetti prediletti sono infatti le ballerine, che ritrae in ogni posa possibile, nei ruoli più affascinanti del balletto o nei momenti di relax. E' anche ritrattista di successo ed ha al suo attivo personaggi del mondo dello spettacolo e della finanza (ultimo l'ex-Presidente del Sanpaolo, Gianni Zandano, su commissione della Banca Intesa-Sanpaolo stessa). In altri dipinti e disegni la sua attenzione si concentra sulla natura: paesaggi, in cui spesso compare l'acqua (case lungo il fiume, piante riflesse nel lago) o in cui si muovono bimbi, animali, vecchi; fiori senza tempo, quasi sempre deposti su un vetro che li rispecchia; nature morte mai banali.

Da molti anni presente sui principali cataloghi d'arte moderna, compare ora nell'ultima edizione (nr. 43) del Catalogo dell'Arte Moderna dell'Editoriale Giorgio Mondadori.

Ballerina che si lega la scarpina - olio

Ballerina che si lega la scarpina - olio